SEZIONE GIURISDIZIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA

 

  • Sentenza n. 346/2008 del 21 luglio 2008: In tema di doppio lavoro (barista) svolto da dipendente pubblica durante l’assenza per malattia
  • Sentenza n. 151/2008 del 16 aprile 2008 :  Giudizio di responsabilità – Azione revocatoria del Pubblico Ministero contabile - Giurisdizione della Corte dei conti – Fattispecie – Sussistenza
  •  Sentenza n. 434/2007 del 6 luglio 2007 : Università – Docenti – Responsabilità per danno patrimoniale e all’immagine della P.A. (indebita percezione di compensi per collaborazioni didattiche falsamente attestate) – Fattispecie - Sussiste (link a www.corteconti.it )
  • sentenza n. 117 del 3 marzo 2007: responsabilità contabile e amministrativa – affidamento di consulenza legale – affidamento della consulenza in presenza di difficoltà della struttura amministrativa per la carenza di professionalità idonee per affrontare la risoluzione delle problematiche giuridiche che impegnano i diversi settori di attività dell'ente - Presidente e componenti di un consiglio di amministrazione – responsabilità – non sussiste – revisori dei conti – responsabilità - non sussiste Con nota di Massimo Perin, magistrato della Corte dei conti
  • Sentenza n. 686 del 4 ottobre 2005: giudizio di responsabilità - termine di 120 giorni di cui all'articolo 5, comma 1, della legge n. 19/94, entro il quale il P.M. contabile deve emettere l'atto di citazione in giudizio del presunto responsabile del danno – termine perentorio, ma non rilevabile d'ufficio dal giudice – tardività dell'emissione della citazione da eccepirsi dal convenuto solo in sede di prima difesa, ex art. 167 c.p.c. come novellato dal D.L. n. 35/05, conv. in L. 80/05 – inammissibilità, dopo la scadenza del termine di 120 giorni senza che sia stata emessa la citazione, della reiterazione del medesimo invito a dedurre da parte del P.M. contabile – ammissibilità, dopo la scadenza del termine di 120 giorni senza che sia stata emessa la citazione, della spedizione da parte del P.M. di un nuovo invito a dedurre, per la medesima fattispecie di danno, quando tale invito sia basato su elementi nuovi, solo successivamente emersi, e nuovi profili di responsabilità amministrativa – in tale ipotesi nuova decorrenza di un termine di 120 giorni per l'emissione dell'atto di citazione in giudizio.
  • Sentenza n. 418 del 4 agosto 2006: al termine assegnato con l’invito a dedurre al presunto responsabile del danno per la presentazione delle proprie deduzioni, la scadenza del quale determina il “dies a quo” della decorrenza del termine di giorni 120 per l’emissione dell’atto di citazione da parte del Procuratore Regionale (art. 5, comma 1, del D.L. n. 453 del 1993, conv. in L. n. 19 del 1994), non si applica la sospensione feriale dei termini (1° agosto – 15 settembre) di cui all’art. 1 della L. 7.10.1969 n. 742
  •   Sentenza n. 687 del 6.10.2005: sussiste la responsabilità amministrativa a carico di componenti della Giunta Regionale in ordine alle spese poste a carico del bilancio regionale in conseguenza delle sfavorevoli sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale, emesse su ricorso di soggetti appartenenti a varie categorie di produttori di latte, di annullamento delle deliberazioni della Giunta Regionale dirette alla individuazione dei criteri per la ripartizione, tra i produttori locali, della maggiore quota assegnata alla Regione Friuli Venezia Giulia in conseguenza dell’aumento del quantitativo di latte attribuito dai provvedimenti comunitari agli Stati membri
  •   Giudice unico delle pensioni - sentenza n. 642 del 3.9.2005: Pensioni civili e militari – Pensione ordinaria – Misura – Indennità di amministrazione – Art. 33 C.C.N.L. 1998/2001 – Computo pensionistico in quota A – Art. 13, co. 1, D. Lgs. n. 503 del 30.12.1992 – Esclusione – Art. 43 del DPR n. 1092 del 29.12.1973 – Operatività – Natura accessoria - Sussistenza .  Pensioni civili e militari –Contratto collettivo – Deroga a normativa previdenziale- Esclusione. Pensioni civili e militari –Temporanea reggenza Circoscrizione Doganale – Art. 12 D.L. 28.03.1997, n. 79, conv. in L. 28.05.1997, n. 140- Dipendente appartenente alla qualifica funzionale nona - Trattamento previdenziale per i dirigenti - Esclusione.